L'avverbio

       data di oggi:
Classe 3a della scuola secondaria di  1° grado

Click col sinistro per interrompere l'audio

Click col sinistro per avviare l'audio

Zitto! Parla!

 

 

Corso di Javascript + italiano

L'avverbio è una parola che si aggiunge ad un verbo per completare il significato dell'azione di cui si parla. L'avverbio non varia in base al genere e al numero, ma resta invariabile.

 

nome verbo avverbio
Luigi gioca  molto.
Antonio beve volentieri.

Vi sono diversi tipi di avverbi.

Avverbi di modo

L'avverbio di modo indica il modo con cui avviene l'azione indicata dal verbo. Sono avverbi di modo:

bene, male, così, volentieri, invano, piano, forte, adagio, presto, velocemente, insieme, dolcemente, sottovoce, sufficientemente, ecc.

Nome verbo  avverbio di modo
Io ho fatto bene
Antonio corre velocemente

 

L'avverbio di modo si forma:

1 - Aggiungendo il suffisso mente ad un aggettivo.

Esempio

aggettivo avverbio
veloce velocemente
vorace voracemente

Se l'aggettivo termina in: le oppure in re preceduta da vocale, viene tolta la e finale dell'aggettivo.

Esempio

aggettivo avverbio
affabile affabilmente
facile facilmente

 

Avverbi di quantità

L'avverbio di quantità indica la quantità con cui avviene l'azione indicata dal verbo. Sono avverbi di quantità:

molto, poco, assai, abbastanza, parecchio, circa, più, meno, ecc.

Nome verbo  avverbio di quantità
Io bevo molto.
Papà dorme poco

 

Avverbi di luogo

L'avverbio di luogo indica il luogo in cui avviene l'azione indicata dal verbo. Sono avverbi di luogo:

qui, qua,sotto, sopra, su, giù, lì, là, avanti, dietro, vicino, lontano, ecc.

Nome verbo  avverbio di luogo
Io vado lontano.
Papà è uscito fuori.

 

Avverbi di tempo

L'avverbio di quantità indica il tempo in cui avviene l'azione indicata dal verbo. Sono avverbi di tempo:

oggi, ieri, domani, stasera, stanotte, ora, prima, dopo, poi, presto, tardi, mai, ecc.

Nome verbo  avverbio di quantità
Io non bevo mai.
Papà esce sempre.

Vi sono altri tipi di avverbi che non riportiamo.

 

Programmazione javascript

Costruiamo ora un breve programma in javascript per controllare la conoscenza dei principali tipi di avverbi. La programmazione Javascript viene trattata nel Corso Javascript per scuola media. Qui faremo solo un esercizio che abbina le conoscenze della grammatica italiana alle conoscenze del linguaggio di programmazione javascript.

Esercizio

Scrivere un programma di italiano che riconosca il tipo di avverbio e dia il voto. 

Soluzione

Vi sono diversi modi di risolvere questo esercizio; un modo può essere il seguente:

Questo è un programma di italiano.
Indicare il tipo di avverbio per ogni frase, premendo sul pulsante.

1 - Mio padre dorme molto.
molto = avverbio di:
 

2 - Luigi abita lì.
lì = avverbio di:


3 - Domani vado a scuola.
domani = avverbio di:

 

schermata di  primo.html

Notiamo che in ogni frase vi sono quattro pulsanti: 


 

Per risolvere l'esercizio occorre premere il pulsante giusto, in base alla tipo di avverbio.

Costruiamo ora i quattro, uno per ogni tipo di avverbio

pulsante

Il pulsante lo possiamo costruire facilmente con la seguente istruzione:

<input type="button" value="MODO" onclick="verificaprima('modo')"> 

Il pulsante ha la scritta "MODO" ottenuta con:

value="MODO"

 quando l'utente preme il pulsante, con:

onclick="verificaprima('modo')"

ottengo l'attivazione di una funzione javascript di nome verificaprima() la quale provvederà a verificare se la risposta è giusta. All'interno delle parentesi ci metto il tipo di avverbio, cioè : "modo". Poiché vi sono le virgolette doppie, uso gli apici per distinguere le virgolette semplici dalle doppie, cioè metto: 'modo' e non "modo".

 

pulsante

Il pulsante lo possiamo costruire facilmente con la seguente istruzione:

<input type="button" value="QUANTITA'" onclick="verificaprima('quantità')" >

Il pulsante ha la scritta "QUANTITA'" ottenuta con:

value="QUANTITA'"

quando l'utente preme il pulsante, con:

onclick="verificaprima('quantità')"

ottengo l'attivazione di una funzione javascript di verificaprima() la quale provvederà a verificare se la risposta è giusta. All'interno delle parentesi ci metto il tipo di avverbio, cioè: "quantità". Analogamente procedo per gli altri pulsanti.

Pulsanti 3 - 4 

Gli altri pulsanti sono:

 

e li ottengo con le istruzioni:

<input type="button" value="LUOGO" onclick="verificaprima('luogo')" >

<input type="button" value="TEMPO" onclick="verificaprima('tempo')" >

Questi quattro pulsanti valgono per il primo esercizio. Gli altri due esercizi hanno ugualmente gli stessi 4 pulsanti; tuttavia i pulsanti del secondo esercizio, con:

<input type="button" value="MODO" onclick="verificaseconda('modo')">

attivano la funzione:verificaseconda('modo') cioè quella che verifica il secondo esercizio; analogamente per il terzo esercizio metto:

<input type="button" value="MODO" onclick="verificaterza('modo')">

in modo da attivare la funzione: verificaterza('modo').

 

Funzioni di verifica

Mi servono,ora, tre funzioni per verificare i tre esercizi. La funzione verificaprima() completa è: 

function verificaprima(tipo) {

if (tipo=="quantità") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

};

}

 

Con:

verificaprima(tipo) 

memorizzo nella variabile: tipo il tipo di avverbio. Sappiamo che il tipo di avverbio della prima domanda è un avverbio di quantità; di conseguenza uso una if del tipo:

if (tipo=="quantità") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

};

 

Cioè se la variabile tipo contiene il valore quantità, la risposta è giusta e incremento il contatore del numero 3.333 con:

contatore=contatore+3.33333;

e avviso l'utente del programma che la risposta è giusta con:

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

 

Seconda funzione 

La funzione verificaseconda() completa è: 

function verificaseconda(tipo) {

if (tipo=="luogo") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

};

}

 

Con:

verificaseconda(tipo) 

memorizzo nella variabile: tipo il tipo di avverbio. Sappiamo che il tipo di avverbio della seconda domanda è un avverbio di luogo; di conseguenza uso una if del tipo:

if (tipo=="luogo") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

};

 

Cioè se la variabile tipo contiene il valore luogo, la risposta è giusta e incremento il contatore del numero 3.333 con:

contatore=contatore+3.33333;

e avviso l'utente del programma che la risposta è giusta con:

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

 

Terza funzione

La funzione verificaterza() completa è: 

function verificaterza(tipo) {

if (tipo=="tempo") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

};

 

Con:

verificaterza(tipo) 

memorizzo nella variabile: tipo il tipo di avverbio. Sappiamo che il tipo di avverbio della terza domanda è un avverbio di tempo; di conseguenza uso una if del tipo:

if (tipo=="tempo") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

};

 

Cioè se la variabile tipo contiene il valore tempo, la risposta è giusta e incremento il contatore del numero 3.333 con:

contatore=contatore+3.33333;

e avviso l'utente del programma che la risposta è giusta con:

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

Il listato completo del programma è:

<script>

contatore=0;

function verificaprima(tipo) {

if (tipo=="quantità") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

};

}

function verificaseconda(tipo) {

if (tipo=="luogo") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

};

}

function verificaterza(tipo) {

if (tipo=="tempo") {

contatore=contatore+3.33333;

alert ("Risposta esatta! Il tuo voto è "+contatore);

};

}

</script>

<body background="sfondo2.jpg">

Questo è un programma di italiano.<br>

Indicare il tipo di avverbio per ogni frase, premendo sul pulsante.<br><br>

1 - Mio padre dorme molto. <br>molto = avverbio di:<br>

<input type="button" value="MODO" onclick="verificaprima('modo')"> <input type="button" value="QUANTITA'" onclick="verificaprima('quantità')" >

<input type="button" value="LUOGO" onclick="verificaprima('luogo')" >

<input type="button" value="TEMPO" onclick="verificaprima('tempo')" >&nbsp;

<br><br>

 

2 - Luigi abita lì. <br>lì = avverbio di:<br>

<input type="button" value="MODO" onclick="verificaseconda('modo')"> <input type="button" value="QUANTITA'" onclick="verificaseconda('quantità')" >

<input type="button" value="LUOGO" onclick="verificaseconda('luogo')" >

<input type="button" value="TEMPO" onclick="verificaseconda('tempo')" ><br><br>

3 - Domani vado a scuola. <br>domani = avverbio di:<br>

<input type="button" value="MODO" onclick="verificaterza('modo')"> <input type="button" value="QUANTITA'" onclick="verificaterza('quantità')" >

<input type="button" value="LUOGO" onclick="verificaterza('luogo')" >

<input type="button" value="TEMPO" onclick="verificaterza('tempo')" >

</body>

listato di  primo.html

Scriviamolo con Word e salviamolo con il nome di primo.html e proviamolo con Internet Explorer per vedere se funziona. Dovremmo vedere:

Esercizio da svolgere n. 1

Modificare l'esercizio svolto sopra, cambiando le frasi da scrivere nelle seguenti. 

1 - Io abito laggiù. 

2 - Il vento soffia fortemente.

3 - Il cane corre velocemente.

 

Esercizio da svolgere n. 2

Modificare l'esercizio svolto sopra, cambiando le frasi da scrivere nelle seguenti. 

1 - Il sole ruota lentamente intorno alla terra. 

2 - Qui fa molto caldo.

3 - Domani è domenica.

Esercizio da svolgere n. 3

Modificare l'esercizio svolto sopra, cambiando le frasi da scrivere nelle seguenti. 

1 - Domani verrò da te. 

2 - Oggi sta nevicando.

3 - Il tempo scorre velocemente.

------

 

Corso Javascript per scuola media

Dizionario Javascript e html

prof. Pietro De Paolis

  

Lezioni tecnologia classe prima

Lezioni tecnologia classe prima

Esercizi tecnologia classe prima

Lezioni classe prima

Esercizi classe prima

Aula classe prima

Laboratorio tecnologia classe prima

©  ING. PIETRO DE PAOLIS - E' consentita la diffusione citando l'autore e il dominio: - Scuola Elettrica - www.scuolaelettrica.it

Pagina inferiore

Scuola Elettrica

Richiesta informazioni

Mappa per tipo di scuola

Indice di tutte le pagine del sito

Scuola Elettrica