I Romani

La vita romana

 

L'istruzione

Ovidio

I ragazzi romani studiavano, di solito, in casa. Veniva un maestro che insegnava loro la grammatica e il far di conto.  Raggiunti quindici anni, apprendevano la retorica, cioè l'arte di parlare con proprietà ed eleganza. I Romani parlavano la lingua latina dalla quale poi,  in seguito, è derivato l'italiano.

A Roma non esistevano, come ai giorni nostri, scuole statali gratuite, ma solo scuole private, che venivano frequentate da chi poteva pagare gli insegnanti.

Così i Romani appartenenti alle famiglie più povere, cioè la maggioranza, non potevano istruirsi.

Come sappiamo, già nel periodo repubblicano, vi erano stati grandi poeti come: Lucrezio e Catullo, storici come Sallustio, oratori come Cicerone. La letteratura e l'arte, infatti, avevano già avuto il positivo influsso della conquista dell'Italia meridionale e della Grecia.

Corso di Elettronica Per proseguire occorre inserire e controllare la password

 

Inserimento password Controllo password Risultato del controllo

Password mancante

   

E' un corso a pagamento dal costo di 3 € per 30 giorni. 

E' possibile ottenere la consulenza di un professore, via email, al costo di 5 € per 30 giorni.

sono gratuite le seguenti pagine:

Introduzione

Le antiche civiltà

I Greci

Pagina inferiore

Scuola Elettrica

Richiesta informazioni

Mappa per tipo di scuola

Indice di tutte le pagine del sito

Scuola Elettrica